colloqui...

Moderator: serena

colloqui...

Postby Saturno » 4 November 2011, 15:51

ho cominciato ad andare ai colloqui mattutii per conoscere i nuovi professori e vedere come vanno le cose

:piange ora 'gnafaccio

quando avrò finito il giro... se sarò sopravvissuta vi aggiornerò

perintanto :piange
Saturno


Image ----- Image ----- Image
User avatar
Saturno
Gran Maestro OT
 
Posts: 5355
Joined: 7 January 2006, 10:46
Location: Neurolandia

Re: colloqui...

Postby Massimo T. » 4 November 2011, 18:23

:bacio :bacio :bacio
User avatar
Massimo T.
moderatore
 
Posts: 3001
Joined: 23 December 2007, 18:45

Re: colloqui...

Postby kay » 5 November 2011, 0:35

tieni duro!! :580:
Image

Image


...e che il meglio di ieri sia il peggio di domani!

chi nn ride mai non è una persona seria
User avatar
kay
moderatore
 
Posts: 2657
Joined: 3 March 2007, 11:43
Location: prov torino

Re: colloqui...

Postby balina » 8 November 2011, 0:50

:bacio :bacio :bacio
:580: :580: :580: :580: :580: :580: :580: :580: :580: :580: :580:
"Ho avuto solo cattivi maestri... è stata una buona scuola!"
Image Image
User avatar
balina
Gollista Senior
 
Posts: 2090
Joined: 7 June 2008, 15:27
Location: ....vituperio delle genti.....

Re: colloqui...

Postby Saturno » 22 November 2011, 15:10

Scusate se sarò lunga ma ho bisogno di sfogarmi... :piange

Ieri riunione con i professori del grande e consegna del pagellino intermedio.
Sono riuscita a parlare con tutti tranne che fisica e religione che erano assenti.

Quasi tutti i professori sono concordi nel dire che a livello comportamentale va bene, si vede che cerca di contenersi e quei movimenti continui tipo smontare penne, stiracchiarsi, buttare a terra cose per poi raccoglierle, etc. sono calati e sta piuttosto composto e sembra attento. Lo trovano comunque molto immaturo per la sua età (come del resto la classe) e incapace di gestirsi. Sono però soddisfatti perché, da come era stato presentato nel fascicolo delle medie, si aspettavano un ragazzo molto più turbolento e da contenere.
Il problema ora si è spostato sul rendimento, nonostante siano concordi nel sostenere che lui è uno dei pochi alunni attivi e stimolanti (a volte però mooooolto stressante). Hanno tutti sottolineato l’obbligatorietà dei compiti, non la facoltà di decidere se farli o meno, come invece capita con poi scuse da scuola elementare-media sull’essersi dimenticati il libro a casa o non aver avuto tempo per impegni non meglio definiti (che se lui li scrivesse tutti sul diario magari io capirei cosa deve fare :evil: ).
Lui ha sicuramente preso sottogamba l’inizio della scuola e ha creduto di poter fare come faceva alle medie, ossia stare attento a scuola e non fare nulla a casa. Ora ha scoperto che invece deve studiare e, come mi ha confessato, se avesse capito che alle superiori si doveva studiare così tanto allora sarebbe andato in una scuola più facile (secondo lui l’ITIS :lol: ). Ha il tipico atteggiamento di chi sta affondando nelle sabbie mobili e non sa come risalire e più starnazza più affonda; è rimasto talmente indietro in tutto che non sa da dove iniziare. Io gli avevo proposto di ricominciare da pagina 1 con il mio aiuto, ma ha detto che lui non è disposto a stare tutte quelle ore sui libri e che anche lui ha diritto a riposarsi e non ascolta nessun consiglio. Per quel che riguarda fisica poi ha detto che l’insegnante non gli piace e che non capisce quando parla, allora non la studia. E poi ha sottolineato che lui non ha bisogno di aiuto.

L’insegnante di italiano mi è sembrata bendisposta nei suoi confronti ma mi ha detto che i voti allo scritto li ha tenuti più alti per non ledere la sua autostima e che lui ha dei grossi problemi di ortografia. Anche nell’ultima verifica gli ha riconsegnato il compito 3 volte perché se lo rileggesse e correggesse gli errori, ma lui non li ha quasi trovati. È stata chiara, non potrà andare avanti a lungo a ignorare il suo modo di scrivere, che non può continuare a valutarlo più favorevolmente degli altri a parità di “orrori” d’ortografia.
Lui si porta sicuramente dietro i problemi di ortografia e scrittura sin dalle elementari (e poi alle medie) dove, con la scusa del suo deficit d’attenzione, gli è sempre stato condonato tutto. Lui critica l’insegnante perché secondo lui lei dovrebbe guardare al contenuto e non agli errori e non vuole capire perché non ha un voto positivo nonostante scriva le risposte giuste anche se sono sgrammaticate.

L’insegnante di latino-storia-geografia, abilitato anche al sostegno, lo ha certamente in benvolere e, nonostante lui abbia brutti risultati in latino, ha detto già chiaramente al colloquio scorso che se lui intravede uno spiraglio di volontà a fare, allora si scorderà di questo inizio pessimo. Ha aggiunto che si nota chiaramente la mancanza di padronanza della grammatica italiana che, di conseguenza, si trasferisce sul latino con difficoltà oggettive nello scritto, sia che si parli di verifica che di interrogazione alla lavagna. Nell’orale si intuisce che lui ha capito il senso della frase, ma quando poi la mette in pratica alla lavagna allora si perde e dimostra la sua carenza. Ha detto chiaramente che gli farà domande volanti a ogni lezione in maniera da tenerlo attivo e fargli capire che deve studiare sempre, anche se ha ammesso che in queste ultime settimane gli è parso di notare un miglioramento e un tentativo di recuperare.
In geo-storia se la cava bene visto che è una materia solo orale e si basa più su ricerche di gruppo che verifiche e interrogazioni.

L’insegnante di inglese lo trova spigliato per quel che compete la parte parlata e la comprensione in laboratorio, ma quando si tratta di verifiche scritte ha un crollo in cui si nota la totale assenza di competenze nella grammatica e nonostante sia stato sollecitato a riprendere in mano il testo non dimostra aver cercato di colmare le lacune e spesso non fa i compiti assegnati.

L’insegnante di matematica ha dato l’impressione di stare perdendo la pazienza con lui. Ha detto che a lezione si devono prendere appunti sia durante la spiegazione che mentre interroga i compagni, a casa si devono ricopiare gli appunti di teoria sul quaderno di teoria e gli esercizi su quello di esercizi, poi si devono rifare gli esercizi critici o che non si sono capiti, solo dopo si studia la parte nuova e si fanno i nuovi esercizi. In classe vengono sempre rifatti ed evidenziati quelli difficili che la maggioranza non ha compreso e le verifiche vertono sempre e solo su ciò che è stato fatto e verificato durante le lezioni. Lui fa errori da carenza di basi che però si rifiuta di recuperare e persiste negli stessi errori.
A casa non lo vedo fare nulla di quanto indicato dall’insegnante perché non è disposto a stare ore a studiare matematica e il suo commento sul rifare/ripetere a casa la lezione è stato che se tutti facessero così allora prenderebbero tutti 10 e allora non avrebbe senso (frase di cui non ho capito il senso se non che non gli va di perdere tempo). Inizialmente in matematica aveva delle chance ma dall’atteggiamento attuale della professoressa credo se le stia giocando.

L’insegnante di scienze lo ha preso a cuore, ha visto in lui tante potenzialità rovinate però dalla sua immaturità e testardaggine; è tra le insegnanti che hanno detto chiaro che lui non ascolta, anzi, non vuole ascoltare ciò che non è come dice lui; se lui fa una domanda ti ossessiona fino a che la risposta non è esattamente come l’ha pensata lui e non accetta che tu cerchi di fargli capire che invece deve attenersi a ciò che dicono i libri e come lo dicono i libri. Le ha contestato il voto della verifica perché voleva un doppio voto, uno sui contenuti e uno sulla forma, come facevano alle medie e si rifiuta di accettare il voto globale che invece ha avuto (secondo lui non è giusto) perché alle domande ha risposto correttamente, se poi non ha specificato il perché secondo lui non è rilevante. L’insegnante ha cercato di fargli capire che non basta un SI o un NO ma deve essere un SI, perché… e viceversa e nel testo era richiesto chiaramente, ma lui ha le sue regole e se non si fa come dice lui non c’è verso di procedere. È stata chiara, se lui supera quel rifiuto che ha delle regole ha potenzialità da primo della classe, ma fino a che si rifiuta di accettare risposte e suggerimenti da chi è li per insegnargli non ce la può fare. Lei comunque ha detto che aspetterà ancora pazientemente il suo cambiamento anche perché dal nostro ultimo colloquio ha notato dei miglioramenti e quindi è fiduciosa.

L’insegnante di disegno è l’unica che si è un po’ lamentata del comportamento che pare che lui debba sempre uscire per fare fotocopie o andare in bagno o altro, ha sempre un traffico con penne o matite e il più delle volte non ha i compiti assegnati a casa. Lo trova comunque simpatico e non l’ha dato per “perso”, ma è molto disordinato e incurante della precisione quando deve eseguire un lavoro. Fino ad oggi ha sempre critto un NO sul registro per ogni compito a casa non consegnato dai ragazzi in generale, ora però ha fatto sapere che i NO diventeranno dei 2 ogni volta che ci sarà questa scusa o dimenticanza e anche il mio, che colleziona i NO) è avvisato.

L’insegnante di ginnastica lo trova esuberante, ma disciplinato. È parecchio legato e “ciondolone” per quanto riguarda la parte pratica, ma attento per quella teorica. Nel complesso è soddisfatta.

Pagellino con tutti i voti presi
Religione: scritto ---> Suff. ________ orale ---> Ottimo
Italiano: scritto ---> 5/6 ... 5 ________ orale --->6
Latino: scritto ---> 4 ½ ________ orale ---> 4 ½
Inglese: scritto ---> 3 ________ orale ---> 6 ... 7 ½ ... (2)
Geo-Storia: orale ---> 6 ½
Matematica: scritto ---> 2 ... 3+
Fisica: scritto ---> 3/4
Scienze: scritto ---> 5
Disegno: scritto ---> 5 ... 5 ... 6 ________ orale ---> 6
Ginnastica: orale ---> 6 ½

È già iscritto ai 3 corsi di recupero in latino, fisica e matematica che faranno da qui a natale, ma lui non è ancora entrato nell’ottica delle superiori e quando cerco di parlare con lui si arrabbia e se mi espone le sue ragioni ma io non concordo prende e se ne va.

scusate la lungaggine Image
Saturno


Image ----- Image ----- Image
User avatar
Saturno
Gran Maestro OT
 
Posts: 5355
Joined: 7 January 2006, 10:46
Location: Neurolandia

Re: colloqui...

Postby Xerxes » 2 January 2018, 12:39

se mi ricordo domani chiedo al mio collega, suo figlio è stato due settimane a luglio con un gruppo organizzato da un tour operator.....si è trovato bene.

เล่นบาคาร่า
Xerxes
Gollista Baby
 
Posts: 3
Joined: 2 January 2018, 9:26


Return to Scuola

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 3 guests